Cose realizzate

Ecco le cose realizzate durante il mio mandato, ovvero da quel bellissimo 5 ottobre 2020 (attenzione pagina in lavorazione):

Ricordo molto bene il periodo di insediamento. Abbiamo avuto due anni durissimi, fronteggiando da subito l’emergenza pandemica con il lockdown, tra mille difficoltà e rallentamenti amministrativi. Ricordo le campagne screening nella palestra del XXI Settembre, la sede del consiglio comunale diventò un HUB Vaccinale, la gestione degli isolamenti e poi la difficoltà di tante partite IVA, commercianti, ristoranti che videro azzerati improvvisamente gli incassi. Fu allora che ci venne in mente di creare a piattaforma “Chiama Materahttps://chiamamatera.comune.mt.it/ per favorire i servizi commerciali a chiamata e d’asporto. Unico caso di delivery promosso da un comune in Italia.

Oltre all’emergenza Covid, abbiamo affrontato l’opportunità del PNRR, a Matera siamo arrivati a vincere bandi per oltre 44 milioni di euro ma cosa ha determinato lavorare al PNRR, con le scadenze del PNRR? Che il mio presidente nazionale ANCI di cui mi onoro di esserne il vice, dichiarò che a Bari non si poteva più occupare dell’ordinario, delle buche, dei marciapiedi, delle strade, delle scuole, perché tutto l’ufficio tecnico era concentrato sul PNRR. 

Sembrava fossimo destinati a occuparci esclusivamente di Covid e PNRR, eppure…

Dopo solo due mesi dall’insediamento, il 17 dicembre 2020, dopo mie personali pressioni, siamo arrivati ad un’importante intesa condivisa con la Soprintendenza e il Museo Nazionale di Matera. Io sapevo che dal 2006 giacesse in casse di legno, all’aperto, nel giardino del Museo Ridola, un fossile incredibile, il più grande per massa scoperto al mondo, più grande di tutti i dinosauri mai trovati al mondo, e ce l’avevamo noi, quel fossile era la Balena Giuliana. Giuliana era smembrata in modo, devo dirlo, un po’ grossolano, tagliata letteralmente a pezzi, con la bulla timpanica il pezzo più interessante, che era migrato a Pisa, ma soprattutto inspiegabilmente era chiusa in casse da 14 anni (col 2019 che ormai era già passato). Una bella sinergia con il Museo Nazionale, la Soprintendenza, l’Università di Pisa, l’Istituto di Restauro e il Comune di Matera, ha gettato le basi per un cronoprogramma delle attività, apertura casse, restauro e infine valorizzazione. Siamo riusciti anche a far tornare la bulla timpanica a Matera, e sono davvero orgoglioso di aver dato una mano nella restituzione alla città questo incredibile reperto che si aggiunge agli attrattori naturalistici e culturali della città di Matera, grazie alle sapienti capacità di restauro e valorizzazione del Museo Nazionale di Matera. Il risultato di quella prima sinergia è stato raccontato in questa importante conferenza stampa del 7 maggio 2021. Ma si sono susseguiti poi importanti tappe nel restauro e nell’allestimento della Balena Giuliana al Museo Ridola.

In quei giorni poi avviene una cosa per me molto importante, e quasi inaspettata, il Presidente dell’ANCI Nazionale, il sindaco Antonio De Caro, mi sceglie per essere vice Presidente nel consiglio nazionale ANCI il 27 ottobre del 2020. Essere il Vice di De Caro per me che lo seguivo da cittadino, da figlio di insegnanti, da imprenditore, da docente, fino a pochi mesi prima un cittadino come tanti, era davvero una grande emozione ma anche una grande responsabilità.

Nell’agosto 2021 dopo soli dieci mesi di vita, l’amministrazione comunale ha pubblicato il portale istituzionale turistico della città: Matera Welcome con una brand identity che l’amministrazione ha usato da quel momento in poi per tutte le fiere, eventi e persino sulle nuove pensiline bus della città. Il portale che è anche una web app, ha permesso di raccontare Matera con percorsi e itinerari multilingue per i nostri viaggiatori, con tutte le strutture ricettive, ristorative, le guide turistiche e con gli eventi giornalieri della città, ma Matera Welcome è anche un network per connettere tutta la bellissima provincia e presto si doterà anche una welcome card turistica.

Nei primi di ottobre 2021 dopo esattamente un anno dall’insediamento, abbiamo ultimato una generale riqualificazione dell’Oasi naturalistica Diga San Giuliano e del colle di Picciano, con la preziosa collaborazione del consorzio di bonifica abbiamo sistemato sedute, panchine, tavolini, staccionate in legno con materiali ecocompatibili. L’attenzione sulla nostra bellissima Diga San Giuliano è rimasta fino al 2024 quando insieme alla Provincia di Matera abbiamo presentato l’ambizioso progetto di rilancio e valorizzazione delle riserve protette, aggiungendo oltre a San Giuliano anche il colle Timmari.

Abbiamo investito il secondo anno del mio mandato 1 milione di euro Iva inclusa per le strade, 1 mln di euro sulle scuole

chiuso il Regolamento Urbanistico, il Bando triennale del verde, il bando canile prevedendo anche il gattile, il bando parcheggi, piazza visitazione, parco del campo, parco integrato serra Rifusa, rifacimento marciapiedi e strade, bando eventi, piano sociale di zona, bilanci approvati al 31 12, cluster 1e 2 La Martella, Duni, Pubblica Illuminazione.

dato valore ai nostri uomini e donne illustri installando 5 busti a personalità materane nei parchi come la villa comunale

creato un’orchestra musicale tutta materana, l‘Orchestra Sinfonica di Matera che ha offerto e offre lavoro nel settore musicale a decine di ragazzi, di nostri giovani, non costretti più emigrare nel settore musicale.

creato il primo portale turistico ufficiale del comune di Matera con web app, ultimato e risolti definitivamente il problema viabile su viale Italia

restaurato finalmente la statua del nostro Santo Patrono Sant’Eustachio restituendoli la testa dimentica nei depositi della Soprintendenza

come dimenticati erano i resti della Balena Giuliana, il celebre fossile materano, una balenottera del Pleistocene, che visse circa un milione di anni fa. Si tratta del più grande fossile di balena mai descritto e, forse, della più grande balena che abbia mai solcato le acque del Mar Mediterraneo: 26 metri per un peso tra 130 e 150 tonnellate, contro le circa 100 tonnellate del più grande dei dinosauri. Sono queste le conclusioni di uno studio coordinato dai paleontologi dell’Università di Pisa e pubblicato sulla rivista Biology Letters della Royal Society di Londra

Abbiamo avviato la bonifica e il restauro di Casino Dragone, un bellissimo luogo comunale del quartiere di San Giacomo, abbandonato da 33 anni 

Dopo oltre dieci anni abbiamo chiuso i lavori della Scuola Bramante e aperto una scuola fiore all’occhiello in termini di edilizia sostenibile e autosufficiente da un punto di vista energetico

Nella massima assise comunale abbiamo proclamato Matera quale città del Pane

Bando biennale degli eventi culturali, abbiamo ospitato a Matera artistici e musicisti del calibro di Nick Mason dei Pink Floid e tanti altri a livello nazionale e internazionale, tornando finalmente a respirare un clima natalizio nel cuore della città con i bandi dei mercatini ed eventi enogastronomici

Parcheggi rosa gratuiti a Matera per mamme e donne in gravidanza. Una scelta di civiltà per una capitale europea della civiltà oltre che della cultura

In via di definizione: regolamento manomissione sede stradale, RAU, Zona33, Regolamento Arredo urbano Sasso, fine lavori DEA Matera